Finanza da Fanta calcio, in Serie A arriva il «kick-bond»

Finanza da Fanta calcio, in Serie A arriva il «kick-bond»

Il «kick-bond» fa il suo debutto in Serie A e molti già parlano di fantacalcio, in effetti il parallelismo è quasi inevitabile con queste “obbligazioni” il cui prezzo e rendimento annuo sono agganciati alle performance di una squadra e del suo giocatore simbolo. Può bastare un’ammonizione per far scendere il valore del titolo, stessa cosa per un infortunio, un gol o la cessione del calciatore con plusvalenza. Tutte queste variabili possono influenzare al rialzo o al ribasso il valore del bond.

Il Chievo Verona ha deciso di puntare su questa sorta di “mini-bond”, attraverso la piattaforma Kickoffers, in partnership con Deloitte. La piattaforma ha elaborato un particolare algoritmo che viene impiegato per quantificare la performance di una squadra e dei suoi giocatori più rappresentativi.

Le sottoscrizioni di questi particolari bond si apriranno il 4 aprile e il loro taglio sarà compreso tra un minimo di 100 e un massimo di 5mila euro. Con questo sistema il Chievo punta a raccogliere 3 milioni di euro.

Per chi vorrà investire usando questo nuovo interessante strumento sarà utile sapere che i “kick-bond” del Chievo dovrebbero offrire un rendimento medio (non garantito) compreso tra il 7 e l’8%.

I soldi che la squadra veneta raccoglierà con questa operazione saranno destinati allo sviluppo del suoi vivaio di giovani talenti e al lancio di iniziative volte in particolare alla fidelizzazione dei tifosi.

In Serie B il Frosinone ha già perfezionato l’emissione di un mini-bond da 1,5 milioni di euro, tramite la piattaforma Tifosy, in questo caso i soldi raccolti saranno invece destinati al riammodernamento dello stadio.

Cardano Vs Ethereum, nuova battaglia tra criptovalute

Cardano Vs Ethereum, nuova battaglia tra criptovalute

Ethereum è uno dei più interessanti progetti basati sulla blockchain e Ether una delle nuove monete, alternative al Bitcoin, più conosciute e apprezzate.

Ogni giorno però nuove criptovalute fanno la loro comparsa e tra queste, Cardano pare intenzionata a fidare apertamente proprio Ether.

I sostenitori di questa criptovaluta affermano che ci sono diverse buone ragioni per preferirla a Ether, vediamo brevemente quali sono.

Cardano (ADA), rispetto ad Ethereum (ETH), utilizza due livelli, il CSL ed il CCL, per la separazione delle informazioni. Il CSL, ovvero il Cardano Settlement Layer va a gestire l’economia dei token e garantisce tra gli utenti ci sia il bilanciamento degli account. Lo strato CCL, che sta per Cardano Control Layer, va invece a gestire gli smart contract e la regolamentazione dell’identità digitale.

Nel confronto con Ethereum, Cardano può anche avvantaggiarsi di una governance che è non solo autonoma, ma anche sostenibile, visto che autonomamente e internamente, è tutta la blockchain ad avere voce in capitolo in merito agli eventuali cambiamenti da adottare in futuro.

Attualmente la capitalizzazione di mercato di Ethereum è pari ad 85 miliardi di dollari rispetto ai poco più di 10 miliardi di dollari di Cardano, quindi questa nuova criptovaluta ha molta strada da fare, ma le premesse sembrano interessanti. La battaglia delle criptovalute non si basa sulla popolarità, ma sulle innovazioni tecnologiche e Cardano ha parecchi frecce al suo arco.

Come iniziare a fare trading con 1000 euro

Come iniziare a fare trading con 1000 euro

fare tradingIl trading finanziario, permette di investire in borsa, guadagnando sulla differenza tra l’acquisto e la vendita di strumenti finanziari.
gli strumenti finanziari si distinguono tra:
strumenti cash o base, tra cui rientrano le azioni, obbligazioni e cambi che vengono negoziati nei mercati cash, in cui le transazioni prevedono uno scambio tra titolo e denaro con consegna e pagamento immediati
strumenti derivati, il cui prezzo si basa sul valore di mercato di un altro strumento finanziario e tra questi rientrano le future, opzioni, CFD.
A partire dal 1999, in Italia si è diffuso il trading online, ossia la ‘negoziazione digitalizzata’ attraverso la quale è possibile investire in borsa, comodamente da casa, con il proprio PC, senza bisogno di rivolgersi ad operatori specializzati. Questo consente di ridurre notevolmente i costi e le commissioni. Sul web, sono presenti un elenco delle migliori piattaforme di trading online regolamentate e certificate dalla Consob. Quasi tutte offrono, gratuitamente, un conto Demo, un credito virtuale che da la possibilità, a chi per la prima volta si avvicina al mondo del trading, di studiare il mercato, apprenderne le strategie e acquisire un pò di esperienza, prima di iniziare a fare trading con denaro reale. (altro…)

Cosa sono le criptovalute e come guadagnarci

Cosa sono le criptovalute e come guadagnarci

Oggi si parla molto di criptovalute, sul mercato se ne contano più di 1000, diverse tra loro anche nel funzionamento.
Per spiegare cosa sono le criptovalute dobbiamo partire dalla prima e più famosa criptomoneta, che abbiamo tante volte sentito nominare, il Bitcoin.
Il Bitcoin, la prima cripto valuta, è nata nel 2009, creata da Satoshi Nakamoto, su di lui, in realtà, non abbiamo molte informazioni, il suo nome potrebbe essere reale o appartenere a un gruppo di persone, ma sappiamo che il sistema che ha creato, è stato rivoluzionario per il modo di intendere il denaro e la ricchezza.
Nel mondo digitale, tutto ciò che vediamo; immagini, documenti, testi, in realtà sono numeri che un sistema legge e riproduce. Nel momento che noi trasferiamo un’immagine o un testo dal nostro pc a quello di un nostro amico (per fare un esempio) il nostro pc, manda, al pc del nostro amico, una serie di dati identici a quelli che noi abbiamo, il nostro amico sarà quindi, possessore di una copia, perfettamente identica della nostra, ma sempre una copia. (altro…)